Poesia

Ritrovo profondo

Esile superficie aggrappata a comode realtà ahimé,

del sembrar lontana sicurezza par vero l’apparente…

Mentre solido essenziale sfugge cieca mente muto.

Sicché voltaverso gelidi angoli dalle lacrime di fuoco,

un calore vien voce ricordo del profondo ritrovo.

Siccome però, frivole scelta aleggia un sopravvivere,

Al seguire paura ne lega poter d’agire un libero fare…

Allorché di rinucia se ne dice vinto l’impossibile.

Nel didentro mentire innalza pareti di pietra potere,

cosicché d’orizzonte si giustifica l’irraggiungibile…

Eppur di prossima portata coraggio va perduto vuoto.

Coloro che disinvolto lume si fa felice danza il passo,

pensieri di chiara luce rende trasporto coinvolgente.

Al ramo di dormienti occhi foglia cieca in cadere…

Che triste essenza una preferita perdita consegue.

D’un mondo appeso al lacunare dei nessi,

conseguenza nega offrir lo spegnere bagnata fiamma…

Poi l’ardere silente si cresce in petto ancora,

ma sperato in rinascere fortuna d’alba rimostra l’ora,

sicché urgente premura il dovere priore di vita valora.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.