Poesia

Graffiata memoria

Naturale vagato d’indentro piaciuto pensar,

abbondare d’esperienze si fanno parte tua…

Giacché di prezioso giunto ogni momento.

Del far malinconia non ti nuoce agito,

poiché d’apprezzato qualunque vissuto ti colma.

Arricchita rende persin graffiata memoria…

Che del suo esistito scrive pregio lezione e,

d’essenza favorita, si posa luce uno sguardo.

Di ricordo non si vuole un ripetuto stanco,

ma nel su ricorrere forse nesso si presta…

Onor di causa novella lacuna estingue.

Così, di colto attimo, prospera certuna crescita,

d’un altro passo poi, fa ricca cammin di vita.

Alcun perduto lasci narrata traccia in storia…

Nonostante le volte di faticato acerbo gusto,

veduto senso si reca te valor d’ogni impresa.

Di quotidiano che non si chiede importare,

nemmeno andrà segnato il suo restare…

sicchè al parer d’un vuoto lascia incognita.

Se però poi del viver ne vuoi dar cornice,

di sol tua mano puoi far signo e dar vernice.

Con ogni volontà per l’aggiunto positivo…

Intonato al cuor sentito, amor non vola privo.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.