Poesia

Melodico risveglio

D’un tratto si fa notare il quotidiano,

solito nel proprio trascorso n’esce ciangiante.

Come una stella che scesa in tuo vuoto abbraccio,

al passar codella notte si pronuncia magia l’alba…

Che del tanto atteso quasi non si fa credere.

Di colta sorpresa nasce melodico risveglio,

al cuor ne giunge traccia ancora…

Seppur si narra d’amor questa storia nova.

Grido al seno di madre si stringe voce,

poiché del compreso ahimé se ne fa oscurità…

Di vinto però, l’animo muove forte novella partenza.

Non si fa importare giudizio in tal causa…

Che al sentimento comandar si nega affronto,

ma d’ogni tempo si fa chiara qualsivoglia risposta.

Cosi’ di gran virtù si lega in maggiore l’affetto…

Di ciò che non s’é potuto, ne verrá luce.

Giacché di melodia si canta or vero…

L’amor mio per te s’ode al mondo intero,

da qui e per sempre in nostro volo sincero.

Finché io di vita non saró poi rapita,

protetta d’in petto resterai la favorita.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.