Poesia

D’un solito pretesto

A commuovere l’idea si coppiano emozioni,

laddove logica d’abbandono schema sfronta fiacca…

Altrove compie compenso un senso il sentimento.

D’amor lo sai non sempre necessita di forte voce…

Seppur di sottile filo assenza profitta suo esistere.

Nessun si vuole cieco proposito dinnanzi coscienza…

Purché del concesso errare non si scusi attiva ostlitá.

Se d’un solito pretesto si espone abitudinario tratto,

inevitabile dubbiosa lacuna si va crescere spazio…

Allorché d’union si chiede distinta prova un cuor.

Altalene di petto e mente susseguir di danze implode,

ma li d’in qualche modi sensazion giá vige presenza…

L’ascolto se ne fa talvolta una muta negata veritá,

che suonar di paure l’affronto facile dilegua si sa.

Siccome le troppe volte di cucita pelle in assolo…

Forse per sempre creder di pronta fiducia ne vacilla.

D’ogni causa e tempo ne fa però a te senso l’amare,

cosi’ ne varrá ancora perpetua la pena rischiare.

Dentro ti dice di ferita guerra, un giorno, la vittoria vedrai la si segna.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.