Poesia

Coscienza lontana

Talvolta in collisione, sua voce pronuncia.

Seppur a passo in cuor nostro muove penna…

Scrive di rime in ciascuna vita, anche cui non si osa…e silente ragione distoglie.

L’ascolto in ricevimento, orecchio dilegua,

poiché del sentir cotanta consapevolezza,

altrimenti muove passi in te e, reale ne tace.

Allora d‘un brivido si scopre forse via…

Che da sempre coscienza lontana guida sia.

Se altresì di pacifica arte, legame aggiunge,

d‘ogni protetto in suo valor offerto piace,

dal grato saper sostegno e preziosità.

Giacché del vero in sua motrice,

le volte, non di semplice accoglienza punge,

ma presto o poi, del bene si nota verità.

Nuda mostra noi e dentro ci vive in bilico,

accolto messaggio, essenza di sua parola,

cosciente sarà meglio, veder chiara l‘ora…

Poi…D’aperto sguardo, stupirà ogni aurora,

ancora, ancora ed ancora.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.