Poesia

Gioia celeste

D’altri nomi non mi raccontavano di luce tua

al saper di tale scelta in veduta accorta ali

angeli che petali piovono in dolce voce d’ella fanciullla

che persino negli occhi ti si scrisse marveglia

una natura la nostra d’altri incognita attenzione

curiosi d’un mirato che non coglie corpo o necessità

nessuna materia in complemento ne giunge la sola

l’or di veduta preziosa anima d’indaco bambino

giustizia in fama di voler spento ogni dolo

devota la passione che ne muove i passi

d’una gioia celeste or tocca nuovo per noi tempo

che d’errore mio in perdono eterno compio

seppur umana debole radice arteficio mi guido’

eppure non si colga altrui colpa nè virtu’

ognuno di dentro ascolto ne narra verità

e l’osservanza in sua maniera attesa porge paziente

d’esistito miglior parola e tatto non da traccia intorno

tu ed io d’un unico pulpito nato di comprensione ne sa

novelle pagine or giugono di nostra portata

che del vasto seminare spettacoli in fioritura bonora apre

se mai di singolo raccolto rimanesse questo giardino

aria in abbraccio accolta soccorso rende al servito

d’ogni risorsa in lume cuor sua ragione

il nostro amore vincerà su ogni stagione

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.