Poesia

Dimenticabile

Non vi è uso di dominio nel sentimento

ad ognuno l’udire ne canta pregio

raro colore presta l’interpretazione

che seppur di matematico ne disegna parola

non c’è ombra d’onde a seguito dell’ascoltar

di poco si costeggia il sentire natura il senso

ma finemente si discosta lo schema

poiché d’uno si pratica

d’altro evince l’emozione stato puro

lenta poi scivola via in naturalezza

ogni grammatica di mente al bisogno deposito

dimenticabile esso però ricorda il superfluo domicilio

seppur ciò che di mio nell’aria si dissolve

non necessita tuo compreso

nè di meno il tuo ne deve concessione alcuno

Ad immagine di cui ognuno d’unico brilla

che di peccato oscurarne altrui sole

altresì darne valore in oro e denari

pentito non racconta urlato destino dell’eterno al varco

omesso missione d’un passaggio mai posseduto

calar di voce in assoluto

non teme dal canto sua l’anima

di lato in nome d’essa luce

porge serena attesa muta in vissuto

scelto si vuol cammino proprio al principio sano

d’equilibrio nessun disegno compiuta maestria singolare

sicche ancora dimenticabile possibilità

e vita complice d’un compito dar insoluto

al confronto di coloro il cui dubbio non spegne

giovane d’osservato non perisce anzi d’infinito sopravvive potere

relativo padrone d’un tempo già scritto

d’esistenza prova non fu data in libertà

d’altronde dubbio dimenticato ne sparisce ora dissolta

allorché fuori d’ogni altra logica

ombra vincit amor et nos cedamos amori

Potrebbe piacerti...

3 commenti

  1. Maurizio dice:

    Bravissima irene

    1. irene dice:

      Molte grazie lista di essere gradita🌈🌅🌈

    2. irene dice:

      Grazie tante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.