Poesia

Parentesi note

c’è di fermo nel tempo un corpo sua forma

che puntuale di materia ne nutre mente

parentesi note già di perduta area l’ora

così fra movimenti si appella d’essa cornice

incamminandosi per te emozione nova

a sapersi poi seguita non grida potere mai

poiché di poco lontano ne sopravvive esistere

nell’involucro che natura ci disegnó

trasparente e leggere unita energia presso

vitale simbiosi d’invisibile patto in cuor celato

celeste d’un cielo a protezione d’onore dote

come prima ne ebbe veduta in largo pur pieno

consapevole al regno suo il degno perpetuare

re indiscusso ciascun stella padrone di nuvole

altezza la sua unicità e servigio fedele sole

capo chino dinnanzi si raro destino dovere

nessun si senta l’osar rimbalzo portata

a cotanta superiore umana rinunzia impresa

dimenticata fede ne corregge sede risoluta

interra viga operato gentil maniera di grato

tesoro questo ingrediente segreto d’amor

che d’altro ancora al mondo ne porta sapor

sicchè d’un comune vivere il vero guarisce

e quell’immenso vuoto fra noi infine sparisce

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.