Poesia

Delicato incontro

posati come gocce su di foglie in fioritura

si fanno arte certi abbracci silenziosi

che di bisogno non unico l’aiuto celato

ad ogni pagina di quotidiano ne scrive

e dolce in mano sua si fa la penna astuta

poichè d’un solo delicato incontro narra il bene

desiderio trinso d’amor innato scalpirne vuole

ogni altro resti spento al crear d’emozione

di puro suo carattere già in forza regge timone

ciascun sperato trova in esso respir di luce

docile seguir di racconto necessita continuo

non di virgola ne chiude concetto sai

giacché di conforto agile esso prevale punto

ed ancora tempesta si allontana in suo modo

soprano d’un orchestra che ti canta vita

ai suoi ritmi poi muovi i passi in lenta armonia

che di strumento n’è l’essere tuo dentro

nesso d’essenza cui vigile d’animo il solo

ne respinge a favore quel buio corte allerta

decise in pieno le onde che ne cavalcherai

dopo ogni destino così per sempre resterai

Sicchè d’incanto aria ti fa cenno infinito

e di fiore rinascerai sí pulito

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.