Poesia

Di pulpito travolto attimo

Finestre su un mondo di pregiata specie

che d‘irrompente serenità cosa n‘é rara

d‘un tratto si presenta dinnanzi porta tua

che fermato tempo di pulpito travolto attimo

e melodia innesta segreta volar traspare

dal modo suo speciale coglie in presa

un rapido installato pensier felice resta

china di gratitudine all‘incontro suo

Con passi galanti prosequio desiderio scrive

neppur assenza in domani teme

che di poco che sia scambiato in esso

per sempre vivo nel nel buono risiede

Di preziosità esodisce il canto innato

che un‘istante d‘eterno sapore sta

alcuno padrona di maestra veduta

che dono restar di dono perpetuo signa

emozione dalla base innalza alture

tolta di scarpe inizia danza briosa in rispetto

e l‘udir a tuo cuor si fa meravigliosa natura

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.