Poesia

Rosato velo

poggiato chino al petto si fa un volto

che dal tanto aver amato un giorno il volo

cura ferma alle pagine di cuore

al domani una partenza ugual vive

d‘ogni ricordo si fa presente emozione

dai passi unisono non si tolga favola

persa mai sia luce divina al continuo

che di giardino d‘ali velo rosato sta posato

ciascuna pagina ancora si presta penna

poiché nulla allo spianar di volo si porta

tante le parole a popolar la mente

sia la volta o l’altra assenza dolore

dimenticata sofferenza ricorda noi felicità

di traguardo non sia mirato punto

al sentimento comando non guida timone

Altresí naufragio non teme finito viaggio

l‘addio di corpo esistenza non arresta

né vuoto colmato ci vuol vissuto mostra

seppur di gioia omette lutto in diritto

Una fiamma accesa di buio volo servigio

alla tua anima cicatrice insegna

che materia non resta ma l‘amore regna

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.