Poesia

Pavimento stellato

petali di stelle sembrano poggiar interra

che al passar in punta altro non osa

pareti poi che si alzano ai fianchi silenti

restano muri d’inchino suolo ne sia re

eppur in alto cingono di tocco stellato a vista

Par dar loro un senso e ragione

appartenenza alcuna dinnanzi al cielo però

se non nel sogno di giuncerci l’eterno

passi ben posati pian piano per devoto rispetto

dolcemente e sí grato si fa il cammino tuo

e quando all’occhio chiuso si porge voce

conosciuto messaggio coglie cuore teso in ascolto

non cade pioggia di sotto casa del sole

né di luna pianto si fa vero un dolore

che per giudizio fato essenza sfuma

d’altra via destino non sceglie per noi divino

la prima strada insegna veduta ben dentro

sicché lo scegliere prosequio in arte tua nasce

il tempo altro non sia che l‘istinto guida

dentro ognuno già vive l‘ora d‘essere in sia

ogni amata facciata che vissuto tende

trovi pronto un abbraccio di volere atto

giacché non tutto sia punto d’esattezza presenza

Ma sia un senso, sia un un verso in più sentiero

cosicché bellezza in cammino non si arresta posa

se non per giorir in fronte ad un’altra festa rosa

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.