Poesia

Il cerchio lodato

Angoli di balzi bui e paure
Spigoli ben voluti di posta tacer
Viver d’un lutto comune che le catene nasconde
Trama d’errore per chi ci ha creduto vinti
S’alza di cotone e ne attutisce colpi l’amar
Che d’amore premura di poco sia,uso ne dona
Costume arrende nudo lotta salata
Di lacrima mar non invidia acidità
Possente arresa chi reo fu di vizio
Grandiosità maestra veste spoglia marcia
Di centro lato or si fanno chiano
Chini al destino che non seppero guidare
Gorda Gola che di sazio or condividere non può
Che di sottratto gusto in fumo è pietanza
Di vostro mai niente ne ebbe di portata sana
Dal manico muove timido il noi superstite
Gridava cieco seppur fermo e profondo
Dall’altura vista ancor dignito necessità
D’incastri lati messi taglienti a dolo
Or si avanza canto di lodato cerchio
Al cader sobbalzo regno, tenue si poggia aurora
E sveglia di note musica per noi traditi
Onor d’eterno riposo che di veduta ormai spenta
Saper di volar nel via che di strada era qua…

Dedicato al risveglio del popolo contro la crazia socio e o politica in declino….finalmente

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.