Poesia

Pensier di luce

D’urlato lontano non trova mura
Quella casa che d’ogni sarebbe tetto
Se fra lampo o raggio par giunto
D’un qualche pensiero acceso dal vento
Messaggio porgere ne vuole
Trinsa di luce l’aria ne suda la voce
Orecchio teso allo sguardo dimora ne fa
Protegge segreto pesato al sangue
Per le mani di trasporto vivo donato
Al piacere di favola gusto ne teme
Creder di buono paura or fa
Di che si dica il bene capogiro
Nuvole cosparse da cenere ne copre il vero
Cossicchè l’arresa lieve si rende
Eppur di petto soffia coperta d’amore
Adagia sul gelo voluto di lacrime
Dei pochi combattere onor non perde
Al podio presenza non vede
Che di vittoria ne semina il mondo Piave
Ed il pensier di luce riva.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.