Poesia

Pareti di te&me

Quanta Alba nel mio sguardo

Fin l’orizzonte nel tuo vedere

Toccare non mi fu dato

Sin l’ora che ne ebbe maturo tempo

Di foglie a terra autunno colora

Scrive di noi un tappeto d’amore

Per concedere al piede un dolce passo

Che nel petto ormai di spazi

Stringe lacrime che l’amor non abita

Reso conti di volti assetati d’odio

E tolto pesi di anime che corpo non merita

E tu di raggi mi rendi il vivere

Che un sole lo vedo più solo in te

Colpito tale fu nostro il destino

In un era che guarir ci chiede

Quella chiave di un portone che a noi portó

Nessun desiderio ci regala

Che di cuore rendiamo il giorno

E nei tramonti lacrime sanno

Il nuovo buio che serviamo umili

per il nuovo sorgere vostro

Di noi il tetto non da..

Perché di amor del vero nutriamo

E di respiro non tolgo che di respiro mi vivi

Di te & me non sorge parete

E protezione pura non tocca più

Che del mondo abbiamo il nido.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.