Poesia

La pazienza

d’una tale compagnia fedele la vita in possesso

di saputa importanza ne compie messa orata

dal voluto gentile ne abbraccia l’infranto

corteggiando una rabbia d’opposto orizzonte

volteggia nuda nei spazi silente in presenza tesse

che dal ieri creduto oggi dovuto ne cresce

voler ci par decisa forza

solamente in flusso continuo ne vien mossa

di tanto o poco ne urli un dolore

sua voce maestra si speranza per noi

lucente poi d’invisibile soluto poggia

riposa d’angolo tuo solo prezioso

e di partita nuova nutre gioco attesa

di giorno in notte fianco tuo non bandona

colma di pietà e compreso pronto

pare aver di veduto anticipo

nel volto traccia sua sorriso e lagrima

e profondo il respiro rimane appeso in ripartenza

pian piano fiducia conquista regno

di matematica semplicità compiuto umile

compito non sia di scontato valore

poiché a rendere di prezioso avuto

un graffio al cuore mai voluto si da

di grato viso una luce ne grazia dovuto ricordo dono

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.